Merlotti oggi

«Le carni allevate nel nostro territorio, caratterizzato per molti mesi all’anno da un clima umido e nebbioso, hanno quel qualcosa in più che ci permette di creare insaccati davvero unici»  afferma Stefano Merlotti, che insieme al fratello Alberto è alla guida del Salumificio Merlotti di Marmirolo (MN).

Il Salumificio Merlotti, la cui attività ha avuto inizio nell’immediato dopoguerra a Castel d’Ario, paese natale del leggendario pilota automobilistico Tazio Nuvolari, da piccola bottega artigiana nel corso del tempo si è trasformato in un’azienda solida e strutturata e ha trasferito la propria unità produttiva a Marmirolo in un opificio di 3.000 mq, ristrutturato secondo le direttive comunitarie. Oggi giunto alla terza generazione di imprenditori, distribuisce i suoi prodotti sul territorio in modo capillare.

Alla terza generazione di imprenditori il Salumificio trasferisce l’unità produttiva a Marmirolo in un opificio di 3.000 mq, ristrutturato secondo le direttive comunitarie. Per garantire costantemente standard elevati dei propri prodotti, il Salumificio Merlotti si avvale dei migliori ingredienti, sottoposti a rigidi controlli della qualità. La civiltà contadina e la tradizione culinaria tramandano gusti e atmosfere che si ritrovano e si riscoprono nei salumi prodotti dall’azienda mantovana.

I prodotti di cui siamo più orgogliosi sono la salsiccia piccante, il salame mantovano e quello che dialettalmente chiamiamo “pistume”.

La nostra salsiccia piccante potrebbe definirsi altresì uno “strologhino piccante” e viene prodotta esclusivamente con carne nazionale,  medesimo taglio da cui viene ricavato il “culatello” (della serie la qualità non ci manca!) e viene stagionata a macina medio-fine, aromatizzata da miscele di odori e spezie tipici mediterranei, paprika, pepe, peperoncino e leggermente affumicata per un gusto stuzzicante e deciso.

Il nostro salame mantovano è prodotto nel rispetto delle normative stabilite dal Consorzio del Salame Mantovano, il quale tutela le sue caratteristiche assolutamente uniche e strettamente legate al territorio.

L’ingrediente fondamentale rimane la sola carne suina arricchita con l’aglio naturale, pelato e disperso nel vino rosso; infine il salame viene rilegato con un opera di maestria artigianale rappresentata dalla legatura a mano.

Il “pistume” infine, come previsto dalla normativa di produzione De.C.O. del Riso alla Pilota di Castel d’Ario, viene ottenuto solo ed esclusivamente dalla lavorazione di carni di Suino Italiano, fresche non congelate, accuratamente mondate a coltello. Prendendo spunto dall’impasto tipico per la produzione del salame mantovano, utilizzando appunto tagli nobili lavorati e mondati con cura. Durante la cottura non rimane rosso, poiché la normativa di produzione esclude l’aggiunta di nitrati e nitriti, come vuole la tradizione.